2 città – attraversamenti

13 marzo 2006

“2 città – attraversamenti 01”
Concept e immagini: Antonio Romano
Suono: Gerardo De Pasquale

Il lavoro consiste in un percorrimento da Nord verso Sud, da un luogo A verso un luogo B di una città, distanti tra loro 1 km e posti lungo un meridiano.
Il segmento lungo il meridiano è un primo elemento del lavoro che ha carattere geometrico-matematico.
Esso è attraversato e interrotto nella sua estensione dal tessuto stesso della città, per come questa si è strutturata nel corso della sua storia.
Un secondo dato essenziale è che il luogo A, da cui comincia il percorrimento, è un luogo di rilevanza fondamentale per la città in quanto corrisponde al centro religioso di maggiore importanza: il duomo. Questo dunque è un luogo di partenza dato.
Lo è anche il luogo B, conseguentemente al primo, definito sulla carta; probabilmente, prima di affrontare il percorso, questo è un luogo nel quale si è mai stati o si è stazionati, a meno che non sia un luogo di frequentazione, oppure non ci si abiti. È pertanto un luogo geometricamente definito, ma non conosciuto. Nel video presentato, in questo luogo B di Reggio Emilia, si sono presentati dei panni stessi da un palazzo, un’immagine molto intensa, esperienza alla quale ha condotto – e soltanto grazie ad essa – l’azione “programmata” di cui sopra. Il luogo B attrae a sé, quando si è in procinto di recarvisi.
Il percorrimento dal luogo A al luogo B si svolge lungo la strada più breve che li unisce e che si disloca nel tessuto della città, per come questo si è strutturato nella storia.
Il percorrimento si compie lungo la trasformazione storica, “terrestre” della città; si passa da un’edilizia storica ad una del secondo ’900. Cambiano anche i suoni: da suoni leggeri, scanditi nel luogo A al frastuono verso il luogo B.
Nel video, il manifestarsi del percorso – della durata effettiva dell’attraversamento a piedi – è affidato ad una serie di fotografie, ad una registrazione sonora integrale, ad un’emissione sonora in termini di altezza e timbro. La successione delle immagini e nell’ordine di apparizione dei luoghi in-contrati. Si evidenziano emergenze, caratteristiche, cercando di definire inquadrature eidetiche. L’emissione sonora è una sintesi della città, del suo carattere, e del suo percorso dato.
Tutto quanto evidenziato finora riguarderebbe una sola città, se non fosse che il video presenta i percorsi compiuti in 2 città; con gli stessi medesimi criteri. In definitiva, il lavoro consiste nella comparazione di una dualità.
La successione delle immagini, dell’una o dell’altra città in alternanza, è determinata dall’apparizione dei rispettivi luoghi lungo i diversi percorsi in base alla distanza dal punto A.


 

     #3     #4     #5     〉


CONCRETA | #
Condividi: / / /

cosa!? uhmmm cosa cerchi? un suono? cerca imprendibile ehi! i pensieri volano trova trovato? non inseguirmi! seguimi!